Come Pregare

 

Condizioni per ricevere delle Risposte alle nostre Preghiere

Liberarsi dagli ostacoli.
Dio non puó rispondere alle nostre preghiere se c’é del peccato non confessato nella nostra vita. Allo stesso modo  Egli non puó rispondere se volontariamente persistiamo  in essi. Sal. 66:18. Se vogliamo accedere a Dio allora dobbiamo avere “un cuore puro e mani pure” Sal. 24:4.

Avere uno spirito di perdono.
Molte pagine del N.T. collegano la risposta alle preghiere con lo spirito di perdono. Subito dopo aver dato il modello di preghiera (chiamato anche il Padre Nostro) in Mat.6:9-13 Gesú sottolinea l’incapacitá di perdonare Mat. 6:14-15 e Marco 11:25.

Pregare con fede.
E’ possibile pregare in modo efficace ma senza fede?
Marco.11:24. La Bibbia dice che ci sará fatto secondo la nostra fede, Mat.9:29.

Molto spesso diciamo che la nostra fede é debole. E’ d’incoraggiamento sapere che essa puó crescere. Quando Gesúcercó di far capire questo punto ai suoi discepoli Egli usó l’esempio del seme di senape – un seme cosí piccolo che ha la capacità di svilupparsi in un grande albero, Mat. 7:20. La fede comunque, puó essere inutile se non preghiamo secondo la volontá di Dio.

La volontá di Dio.
Per far si che le nostre preghiere vengano esaudite da Dio, prima di tutto dobbiamo vivere nella Sua volontá  (Rom. 12:1-2 ).

Dobbiamo sottometterci a Dio per sviluppare un nuovo standard di valori morali e spirituali ed avere il nostro modo di pensare rigenerato, allora scopriremo la volontá di Dio per la nostra vita e per le cose per cui dobbiamo pregare.

Di pari consentimento.
Se preghiamo per gli altri, un fattore chiave é quello di avere unitá tra le persone che pregano insieme per un bisogno e per le risposte che attendono. Mat. 18:19.

E’ meglio prendere del tempo ed avere tutti lo stesso parere che pregare per cose che non condivise.

Vivere in unione con Gesú.
In Gio. 15:7 Gesú ci dice che risponde quando siamo vicini a Lui. Che cosa significa restare vicini a Gesú? Significa semplicemente che noi dovremmo dare molto peso nel conoscere e seguire gli insegnamenti di Gesú. Questo significa attingere quotidianamente dalla  Parola di Dio fino a che quei principi e veritá diventano parte integrale della nostra vita.

Non c’é cosa piú importante per un discepolo che quella di vivere vicino al suo maestro. Piú vicino siamo a Lui piú piccoli sono i problemi, piú lontano siamo da Dio piú grandi ed insormontabili appaiono i medesimi.

Pregare con insistenza.
Gesú ci spiega questo punto con la storia  di un uomo che va a chiedere il pane al vicino nel mezzo della notte, Luc. 11;5-9.

Chiedi, Cerca, Bussa.
Perché si deve pregare cosí? E’ forse Dio reticente nel rispondere? Ovviamente no! Ma ci sono due fattori da prendere in considerazione; il primo: Satana é contro di noi e lui non vuole che le nostre preghiere ricevino risposte. Secondo: siamo avvolti dalla nostra incredulitá .

Avvolte la preghiera é l’unica cosa che ci libera dall’incredulitá, Mat. 9:24 questo versetto é un misto interessante ma che da un quadro realistico della nostra vita di preghiera.

Pregare con autoritá.
Noi possiamo pregare come dei mendicanti ma Gesú non vuole che sia cosí , Lui dice “pregate nel mio nome” Giov.15:16.

Ció non significa porre il nome di Gesú alla fine di ogni preghiera, come se fosse una formula, invece significa che dobbiamo pregare con autoritá che Lui ci ha delegato,  pregare come suoi rappresentanti, Marco 11:24.

Pregare nell’unitá dello Spirito.
Sal.133:1-3, se lo Spirito Santo viene contristato Dio  non puó benedirci rispondendo alle nostre preghiere.

Se c’é una corrente di mormorii, insoddisfazioni, critiche, chiacchiericcio alle spalle ecc., avere le preghiere esaudita diventá impossibile. La Bibbia c’invita a fare ogni sforzo per mantenere l’unitá dello spirito in chiesa e nella famiglia, Ef. 4:23; 1 Piet. 3:7.

Pregare al Padre, nello Spirito, nel nome del Figlio.
Abbiamo giá affrontato il punto di pregare nel nome di Gesú, ma dobbiamo indirizzare le  nostre preghiere al Padre Col. 3:17 ed ancora, presentare le nostre richieste a Dio, Filp. 4:6. Dobbiamo  affidarle allo Spirito Santo Ef.6:18,  che le porta al Padre, ed é lo Spirito Santo che ci aiuta nelle nostre debolezze, Rom. 8:26.

Che cosa meravigliosa: quando preghiamo tutta la Trinitá é coivolta.

 

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA